IMPORTANTE, ANNUNCIO!!!

13 Febbraio 2019

Attenzione, ad agosto di quest'anno (2019) il sito chiuderà per sempre e tutti i servizi ad esso associato mail incluse, smetteranno di funzionare.

Vi consiglio pertanto di scaricarvi materiale al quale eventualmente siete interessati, perchè dopo agosto (non sono sicura se il 24 o il 26) non sarà più possibile farlo.

Se volete mantenere i contatti con me, mi trovate già su 

https://acasadisarina.tumblr.com/

La vostra Mater

Il mondo magico della Notte delle Streghe

                     

"Il Mondo Magico della Notte delle Streghe" di Nino Modugno è un vero e proprio documentario condotto con la lucidità della ricerca che l'autore ha saputo dimostrare in tutto e per tutto anche nelle sue precedenti opere...
Omettendo volontariamente ciò che è il proprio pensiero e la propria opinione in merito, egli ha raccolto centinaia e centinaia di credenze legate alle streghe, agli scongiuri e ai rituali che ruotano intorno al 24 giugno (la Notte delle Streghe, appunto) sentendole dalle parole della gente nei quattro angoli del mondo.

Essendo stata condotta inevitabilmente in epoca appena successiva alla totale cristianizzazione del mondo, la ricerca è pregna delle più conosciute maldicenze a proposito delle streghe e delle di loro presunte malefatte.

Infatti il libro inizia con la descrizione dei momenti e dei luoghi in cui le streghe si riuniscono con il diavolo in persona, il modo per riconoscerle, per vederle, tenerle lontane (tante sono le credenze in merito che ci sono volute 15 pagine e mezza per riportarle tutte!), per difendersi da esse, gli individui immuni dal male, sapere se le streghe sono passate e addirittura come redimerle! (Lisert ha provato uno di questi rimedi su di me ._.).

Dopo questo primo capitolo che (non tenendo conto della reale importanza che in questo caso ha il riportare ciò che si dice da ciò che in effetti è), a noi potrebbe stare un pochino stretto, inizia un'interessantissima serie di elementi coinvolti nelle tradizioni legate al 24 Giugno.

Si parla di falò, di rituali con i fiori, dell' "Acqua Giovannea", delle sue proprietà, del modo di ottenerla e dei rituali legati ad essa, di lavacri e immersioni.

Vi è altresì un riferimento all'"Acqua Muta"

Segue la descrizione dei cibi nella ritualità di S. Giovanni e si arriva ad una delle nostra pratiche primarie cioè le "previsioni", qualcosa di simile a semplici metodi divinatori messi in atto con gli elementi più disparati come l'aglio, l'ago, i sassi, il bastone, la candela, le fave e i fagioli, la chiave e cosa interessantissima, la cenere (argomento che bisognerebbe approfondire!) e altro.

Largo spazio è dedicato alla simbologia di questi oggetti.

Un intero capitolo parla della rugiada e qui, non sono necessarie spiegazioni.

Bellissima e ricchissima la parte dedicata alle credenze generali sulla notte e sul giorno 24, festa i cui preparativi possono iniziare fin dal 21, giorno del Solstizio d'Estate.

Fra queste pagine viene altresì preziosamente citato il famigerato "Palo Santo" ingrediente per noi rarissimo in quanto originario di Cuba.

Nelle pagine seguenti un breviario indispensabile sulle erbe da cogliere a S.Giovanni in diversi momenti: di notte, all'alba prima che giunga il primo raggio di sole, nonchè in pieno sole.

Una pratica di cui non avevo mai sentito parlare e che ho scoperto nel libro è il "comparatico".

Si parla di capelli in senso divinatorio e di bellezza pratica di essi, di divieti, tabù, precetti e prodigi con una parte finale legata ai rituali italiani.

Un'intero capitolo è dedicato alla "Ceiba" un mastodontico albero originario di Cuba, che, presso i nativi, pare abbia grande importanza nei rituali del 24 giugno.

Infine, i miei consigli.

Sconsigliato a chi cerca un romanzo, ripeto, è un mero documentario che elenca uno per uno, sterilmente, senza commenti di nessun genere e spesso lungamente, nomi di popoli, di pratiche e di luoghi delle stesse.

Vivamente consigliato a chi non cerca la verità ma il folclore popolare mondiale che gira ancora oggi intorno a questa straordinaria magica notte.

Vorrei altresì sottolineare una certa importanza che questo libro potrebbe avere per noi streghe italiane che (come dico sempre) nella nostra vita e pratica prima o poi  inevitabilmente ci imbattiamo nella cosidetta "stregoneria cattolica".

Mater