Nocino casalingo

Intiorno al solstizio d'estate, raccogliete 30 noci verdi con il mallo (la scorza esterna).

Mettetele a macerare in un litro di alcool a 90 gradi, al buio per tre mesi con una stecca di cannella, chiodi di garofano (fra i tre e gli otto) e qualche chicco di caffè (fra i quattro e gli otto).

Passati i tre mesi fate bollire un litro d'acqua e molto zucchero (non meno di dodici cucchiai da cucina), in maniera da ottenere uno sciroppo non troppo vischioso.

Si incorpora lo sciroppo con l'alcool e si lascia riposare il tutto per altri due mesi, poi si filtra, si tolgono le noci e le spezie, e si gusta!

Un'altra idea è il "secondo nocino", più leggero e più da aperitivo.

Ssi fanno macerare le noci usate per il primo nocino con una bottiglia di vino bianco fermo buono oppure con una bottiglia di vermuth bianco, anche questo è una delizia.
LucreziaStella