IMPORTANTE, ANNUNCIO!!!

13 Febbraio 2019

Attenzione, ad agosto di quest'anno (2019) il sito chiuderà per sempre e tutti i servizi ad esso associato mail incluse, smetteranno di funzionare.

Vi consiglio pertanto di scaricarvi materiale al quale eventualmente siete interessati, perchè dopo agosto (non sono sicura se il 24 o il 26) non sarà più possibile farlo.

Se volete mantenere i contatti con me, mi trovate già su 

https://acasadisarina.tumblr.com/

La vostra Mater

Solstizio d'Estate


Sole di mezzanotte

Solstizio, dal latino Sol stat, il Sole si ferma, quasi ad indicare un'azione statica, riflessiva, dello splendente astro, prima del suo imminente e lento declino.

Bellissimo, grazie :***
Mater

Dal suo carro infuocato, il Dio Apollo ci guarda dall'alto, forse con ammirazione, con orgoglio per quello che noi stiamo facendo anche grazie alla sua quotidiana presenza..

Tecnicamente, intorno al 21 Giugno, il Sole raggiunge la sua massima declinazione positiva rispetto all'equatore celeste, per poi riprendere il senso inverso, dando inizio all'estate astronomica.

Tutta questa potenza solare era conosciuta sin dall'antichità, basti pensare che dolmen e menhir sono considerati dei potenziali focalizzatori di energia solare e che, grazie alla grande quantità di quarzo presente nei suoi megaliti, Stonehenge si "attiva" proprio in questo periodo, generando un forte campo energetico (dal 1999 sono ripresi i  rituali da parte dei moderni ordini druidici, interrotti nel 1988 dalle autorità britanniche)

Per gli antichi Greci, il Solstizio d'Estate era considerato una "porta" di passaggio per il mondo materiale della creazione, un tempo di passaggio tra crescita e declino, sogno e realtà.

E' un periodo propizio per le pratiche divinatorie.

In tutt'Europa le ragazze nubili traevano indizi sul loro futuro coniuge usando diversi metodi di divinazione, dal piombo fuso, alla chiara d'uovo, alle fave sotto il cuscino, considerati come simboli di fertilità, questi materiali non potevano essere usati se non per la divinazione amorosa.

E' anche un ottimo momento (nonchè il più indicato) per raccogliere diverse erbe ad  uso stregone: timo, ruta, maggiorana, vischio, sambuco, verbena (prosperità), artemisia (protezione), calendula (sogni profetici), iperico (protezione), camomilla (protezione) e girasole (fortuna), sia per bruciarle nel falò solstiziale che per creare mazzetti da porre sotto il guanciale per propiziare sogni divinatori.

E anche da notare l'aspetto bipolare del periodo, una sorta di caos rigeneratore, uno scoinvolgimento delle realtà, dei ruoli, del tutto benefico, da considerarsi anche come un sodalizio tra Fuoco e Acqua, Sole e Luna.

E come  il fuoco è essenziale in questa festa (ogni tradizione ha, in questo periodo, le sue fiaccolate), considerato un accrescimento alle energie all'apice della loro forza, ma anche un buon metodo per scacciare energie negative (le vigilie di S.Giovanni, Calendimaggio e Halloween sono conisderate le "tre notti degli spiriti"), anchel 'acqua è importante proprio in questa festa, la famosa "guazza di San Giovanni", la rugiada del mattino, ritenuta miracolosa viene raccolta con dei panni di lino.

È dunque un momento di rilfessione prima dell'arrivo di una nuova era in una ciclicità presente in molte leggende e in molte tradizioni, come anche nella vita reale ci si prepara a raccogliere i frutti del nostro lavoro, con gioia e orgoglio.

Lisert.