Le Streghe

Autore: Vanna De Angelis
Casa Editrice: Piemme Pocket  
N.pagine: 411 
Prezzo: 8.90€ 

In questo meraviglioso libro, Vanna De Angelis ci presenta un vero e proprio excursus nella storia della stregoneria. Il sottotitolo del libro è "Storia di donne che nacquero fate e morirono amanti del diavolo" ad indicare la trasformazione della figura della strega ad opera dell'Inquisizione. Le seguaci di Diana vengono infatti trasformate in adoratrici di Satana, accusate delle più terribili azioni e malvagità. Si analizza il collegamento delle streghe col mondo fatato passando per Giovanna D'Arco, si narrano storie di streghe, dei loro sabba, della loro Signora, chiamata Diana, Erodiade, Oriente, Holda, Perchta, Richella e con ancora altri nomi. L'antica Dea che insegnava loro le proprietà  medicamentose delle erbe, come sanare le malattie e come sciogliere i malefici. Si evidenziano i legami col sapere sciamanico, con gli antichi culti pagani di fertilità, con le antiche striges guidate da Diana ed Ecate. Si parla del Dio Cornuto, trasformato poi dalla Chiesa in Diavolo, di congreghe segrete e voli notturni. Ma si parla anche dei processi e delle atroci torture subite da queste donne, del diavolo, della Riforma e della Controriforma, della figura del mago così diversa da quella della strega, delle persecuzioni di altri "diversi" come gli ebrei e gli zingari, spesso associati con le streghe e accusati delle stesse nefandezze. 

"Le Streghe" è un libro economico ma ricchissimo di informazioni. 

Un ottimo libro per avere una panoramica del fenomeno stregonesco attraverso i secoli, di come si è sviluppato in Italia e non solo.