Le vie dei canti

Le vie dei Canti Bruce Chatwin Edizione Mondolibri su licenza Adelphi Edizioni Tratto dalla seconda di copertina: "Per gli aborigeni australiani, la loro terra è tutta segnata da un'intrecciarsi di 'Vie dei Canti' e 'Piste del Sogno', un labirinto di percorsi visibili soltanto ai loro occhi: erano quelle 'Le Impronte degli Antenati' o 'La Via della Legge'. Dietro questo fenomeno (...) si cela una vera e propria metafisica del nomadismo." Lo scrittore, Bruce Chatwin, narra del suo viaggio nell'Australia degli aborigeni alla scoperta delle loro tradizioni riguardanti i canti rituali. Secondo la tesi dello scrittore ognuno di questi canti sarebbe la rappresentazione musicale delle caratteristiche topografiche e geografiche della via (intesa come strada). L'ho trovato affascinante e scorrevole, unica pecca: ho letto dalle recensioni che alcuni aborigeni non sono stati molto contenti del lavoro fatto da Chatwin; lo reputavano poco preciso.